giovedì 27 marzo 2008

OLIMPIADI PECHINO 2008: NO ALLA CENSURA





Due campagne di denuncia contro la crescente repressione diretta contro giornalisti, siti internet e stampa offline. Nella campagna di protesta di Reporters san Frontiéres, i cerchi olimpici si trasformano in manette olimpiche. Per Amnesty International la campagna contro la censura sulla libertà di stampa ha una doppia lettura: una scarpa a cui viene impedito di correre ma anche una lingua a cui viene impedito di parlare e di esprimere il proprio parere.

Nessun commento: