martedì 4 marzo 2008

OLIVIERO TOSCANI ANCORA UNA VOLTA NELL'OCCHIO DEL CICLONE


Non si placa la polemica sull'ultima campagna realizzata dal famoso fotografo Italiano.
Dopo lo scalpore suscitato dalla pubblicità Nolita contro l'anoressia di cui tanto è stato scritto e detto, Oliviero Toscani torna nuovamente nell'occhio del ciclone con la campagna contro la violenza sulle donne realizzata per conto del settimanale di Mondadori Donna Moderna.
La foto incriminata ritrae due bambini nudi "Mario" e "Anna", future vittime di una cattiva educazione e quindi a loro volta possibili "carnefice e vittima", come recita il claim.
Spesso alcune campagne solo perchè realizzate da artisti "fuori dagli schemi" vengono subito messe alla gogna. Ma allora, mi chiedo io, perchè il Moige, l'Oige & Co non si indignano per le violenze nei TG o per le soubrette mezze nude che ogni sera intorno all'ora di cena si affacciano come se niente fosse nelle case di milioni di italiani?

2 commenti:

A_G ha detto...

piu' che dei commenti scandalizzati di moige e co. (e a sto giro sono d'accordo, la foto non mi piace e la trovo di cattivo gusto) ci sarebbe da chiedersi se e' giusto che una campagna faccia parlare di se' piu' per il manifesto che per quello che dovrebbe rappresentare. (solita diatriba contenuto/contenitore).


in questo caso poi credo che il "buon" toscani per soddisfare il suo ego e la sua voglia di stupire, stia decisamente distogliendo l'attenzione dal core della campagna, quantomai lodevole

cilieginasplit ha detto...

Che se ne dica male o bene l'importante è che se ne parli...Questo a beneficio sia dell'autore che del cliente...